Storia, arte, cultura

Storia, arte, cultura

Tenendo la stessa strada, si scansa la gran prada di Cividate, e si gionge à Malegno, luogo di competente popolazione, à cui non mancano case riguardevoli, e civili, bagnato dal Lanico, che gli porge bella commodità per i molini, fucine et altri edificij, e con la parochiale di s. Andrea, e l'oratorio di s. Rocco per i disciplini, tiene nel suo distretto anco la Chiesa di s. Maria annessa all'Hospitale publico, che dalla pietà della Valle, è stato eretto, e si mantiene ben proveduto presso il ponte di Cevedato alla sinistra dell'Oglio per sostentamento de poveri derelitti, e degli esposti."
(P. Gregorio di Valcamonica, Curiosi trattenimenti continenti reguagli sacri, e profani de' popoli camuni. Venezia, G. Tramontin, 1698, pp. 27-28)

"Et passando il fiume Oglio si trova il Commun di Malegno, che contien solo la detta terra. Questo Commune ha pochissimo territorio, ma bonissimo, et produce bonissime biave, et buoni vini, ma fumosi fuor di modo. Li habitanti attendono all'agricoltura, et alcuni pocchi alla ferrarezza, vi sono dui molini, et una rasica, et quattro fucine, dove si fabbricano caccie, manestradori, et padelle di ferro, et altri simili, forbici. Et vi sono tre famiglie honorate: Casari, Bonittini, et Vertui."
(Il catastico bresciano di Giovanni da Lezze, 1609. Brescia 1973, III, f. 572)

Storia:

Arte:

Cultura:

Personaggi Storici:

Avvenimenti: